Si tratta di un laboratorio innovativo che utilizza il contatto con la terra in termini riabilitativi.

E' prevista la partecipazione fino ad un massimo di 15 anziani.

Il laboratorio si articolerà essenzialmente in tre momenti:

1) Rievocazione della storia personale e culturale attinente le esperienze di contatto con la terra e l'agricoltura in generale. In tale fase sarà possibile cogliere il punto di vista e le aspettative del gruppo in modo da adattare il laboratorio ad essi.

2) Costruzione di orti verticali in legno che saranno disposti nel cortile annesso ai locali di Via Martiri della Libertà, 32. Coltivazione in door di ortaggi, erbe aromatiche e piante ornamentali.

In base al rendimento delle colture tale fase aprirà varie prospettive, come pranzi comunitari, raccolte fondi e realizzazione di prodotti trasformati.

3) Momenti di aggregazione e partecipazione.

In tale fase il gruppo degli anziani, attraverso l'ausilio del pulmino, visiterà le fattorie sociali della zona e parteciperà ad un orto sociale, che sarà realizzato presso gli spazi esterni della stazione ferroviaria dismessa di San Marco in Paternò.

Inizio attività: Marzo 2017

Fine attività: Giugno 2018

Frequenza attività: una volta alla settimana per 2 ore

Personale coinvolto:

1 ortoterapeuta: Torrisi Luigi

2 tirocinanti

2 volontari

Sede: Via Martiri della Libertà, 32 e spazi antistanti la stazione ferroviaria dismessa di San Marco in Paternò.